Verde Coctel Elegante da 1 Chiffon Pizzo Lunghe Vestito Donna MIUSOL A8nqTfPq Verde Coctel Elegante da 1 Chiffon Pizzo Lunghe Vestito Donna MIUSOL A8nqTfPq Verde Coctel Elegante da 1 Chiffon Pizzo Lunghe Vestito Donna MIUSOL A8nqTfPq Verde Coctel Elegante da 1 Chiffon Pizzo Lunghe Vestito Donna MIUSOL A8nqTfPq Verde Coctel Elegante da 1 Chiffon Pizzo Lunghe Vestito Donna MIUSOL A8nqTfPq Verde Coctel Elegante da 1 Chiffon Pizzo Lunghe Vestito Donna MIUSOL A8nqTfPq
Vestito Chiffon MIUSOL Coctel 1 Verde Elegante Pizzo Donna Lunghe da

Trova informazioni su argomenti di medicina, sintomi, farmaci, procedure, notizie e altro ancora, scritte in un linguaggio semplice.

Verde Coctel Elegante da 1 Chiffon Pizzo Lunghe Vestito Donna MIUSOL A8nqTfPq

Per Sharon Levy, MD, MPH, Assistant Professor of Pediatrics, Harvard Medical School; Director, Adolescent Substance Abuse Program, Boston Children's Hospital

L’uso di sostanze tra gli adolescenti spazia dalla sperimentazione ai gravi disturbi da uso di sostanze. Tutti gli usi di sostanze, anche quelli sperimentali, mettono gli adolescenti a rischio di problemi immediati, come incidenti, scontri, rapporti sessuali non cauti o non voluti e overdose. Gli adolescenti sono vulnerabili agli effetti provocati dall’uso di sostanze e corrono maggior rischio di sviluppare conseguenze a lungo termine, come disturbi di salute mentale, scarsi risultati scolastici e disturbi da uso di sostanze.

Nella moderna società occidentale, l’uso di sostanze è un modo facile per gli adolescenti di soddisfare il normale bisogno di correre rischi e provare emozioni, legato allo sviluppo. Non sorprende il fatto che l’uso di sostanze sia comune tra gli adolescenti in crescita, e che circa il 70% di loro provi l’alcol prima di terminare la scuola superiore. L’uso di sostanze ricorrente o continuativo, tuttavia, è molto meno comune. Anche l’uso di sostanze occasionale è rischioso e non deve essere banalizzato, ignorato o permesso dagli adulti. I comportamenti e l’esempio dei genitori per quanto concerne l’assunzione di alcol, tabacco, farmaci su prescrizione e altre sostanze influenzano notevolmente la condotta dei figli.

Uso di alcol negli adolescenti

L’alcol è la sostanza più utilizzata tra gli adolescenti. Circa il 70% dei diciassettenni statunitensi riferisce di aver consumato alcol almeno una volta, sebbene solo il 55% dichiari di essersi ubriacato. Circa il 50% dei diciassettenni ha consumato alcol nel mese precedente ed è considerato un bevitore abituale. Anche l’uso di alcol pesante è comune e quasi il 90% della quantità totale di alcol consumata dagli adolescenti è stata bevuta in occasione di “binge drinking” (ubriacature). Generalmente per “binge drinking” si intende il consumo di oltre quattro drink nell’arco di due ore al massimo. Tuttavia, nelle persone di corporatura minuta come le ragazze giovani due soli drink possono essere sufficienti a causare un livello di intossicazione simile all’ubriacatura. Le ubriacature espongono gli adolescenti al rischio di incidenti, lesioni, rapporti sessuali non cauti o non voluti, e altre situazioni spiacevoli. Per questi motivi, è necessario dissuaderli dal bere.

La società e i mass media dipingono il consumo di alcolici come un’abitudine accettabile o addirittura alla moda. Nonostante queste influenze esterne, i genitori possono assumere un atteggiamento diverso, volto a comunicare ai propri figli le aspettative riguardo al consumo di alcol, ponendo dei limiti coerenti ed esercitando delle forme di controllo. Per contro, gli adolescenti nelle cui famiglie si abusa di alcol possono pensare che questo comportamento sia accettabile. Alcuni adolescenti iniziano ad assumere alcol fino a sviluppare un disturbo da uso di alcol. I fattori di rischio includono la predisposizione genetica e il consumo di alcol dalla giovane età. Gli adolescenti che hanno in famiglia una persona con problemi di alcolismo devono essere consapevoli di essere più a rischio.

Uso di tabacco negli adolescenti

La maggior parte dei fumatori adulti inizia a fumare durante l’adolescenza. Addirittura alcuni bambini provano a fumare. Nel 2015 l’11% circa degli studenti delle superiori ha riferito di usare le sigarette (ha fumato nei 30 giorni precedenti), un calo rispetto al 27,5% registrato nel 1991. Solo il 2% circa degli studenti delle superiori riferisce di fumare ogni giorno. Il 7-8% circa degli studenti di prima superiore riferisce di fumare regolarmente. Negli Stati Uniti si contano oltre 2.000 nuovi fumatori al giorno. Di questi, il 31% ha meno di 16 anni e oltre il 50% meno di 18. Se un adolescente non prova a fumare prima dei 19 anni, è molto improbabile che diventi un fumatore.

Il maggior fattore singolo di rischio che induce gli adolescenti a fumare è

  • avere i genitori che fumano

Gli altri fattori di rischio spesso associati all’inizio del fumo durante l’infanzia includono

Gli adolescenti possono anche usare il tabacco in altre forme. Circa il 3,3% dei maggiorenni e circa il 7,9% degli studenti delle scuole superiori negli Stati Uniti fa uso di tabacco non da fumo. Il tabacco non da fumo può essere masticato (tabacco da masticare), infilato tra il labbro inferiore e la gengiva (tabacco da bocca), o inalato dal naso (tabacco da inalare). Fumare la pipa è relativamente raro negli Stati Uniti, anche se questo uso è aumentato tra gli studenti delle scuole medie e superiori dal 1999. La percentuale di persone sopra i 12 anni che fumano sigari è diminuita.

I genitori possono cercare di evitare che i figli adolescenti fumino e usino tabacco non da fumo ponendosi come modelli positivi (non fumando o masticando tabacco), discutendo apertamente dei pericoli correlati al tabagismo e incoraggiando i ragazzi che già fumano a smettere, se necessario aiutandoli a richiedere assistenza medica in tal senso ( Cessazione del fumo nei ragazzi e negli adolescenti).

Sigarette elettroniche

Anche le sigarette elettroniche (e-sigarette o e-cig) sono aumentate di popolarità e vengono talvolta erroneamente definite come alternative sicure delle sigarette. Le sigarette elettroniche contengono nicotina liquida, la parte del tabacco che crea forte dipendenza. Il liquido viene riscaldato a vapore e inalato. Data l’assenza di prodotti di combustione del tabacco, questi prodotti non presentano tutte le stesse conseguenze avverse per la salute. Tuttavia, la nicotina causa alta dipendenza e può provocare tossicità. Esistono anche vari altri ingredienti nel liquido, alcuni dei quali possono essere tossici, ma i cui effetti per la salute non sono attualmente noti. Il vapore respirato emesso dalle sigarette elettroniche contiene sia nicotina che altri ingredienti.

Le sigarette elettroniche sono sempre più spesso la forma iniziale di esposizione alla nicotina per gli adolescenti, ma il loro effetto sul tasso di fumo negli adulti è poco chiaro. Secondo i CDC l’attuale uso di sigarette elettroniche fra gli studenti delle medie e delle superiori sta aumentando marcatamente dal 4,5% nel 2013 al 13,4% nel 2014 al 24,1% nel 2015. Il 45% circa degli studenti delle scuole superiori ha provato le sigarette elettroniche.

Altre sostanze

L’uso di altre sostanze tra gli adolescenti rimane un problema grave. Secondo l’indagine nazionale Youth Risk Behavior Surveillance (Controllo del comportamento a rischio fra i giovani), condotta annualmente dai CDC fra gli studenti delle superiori, nel 2015 il 21,7% degli studenti delle superiori usava marijuana (al di sotto del picco del 25,3% nel 1995). Il 39% circa ha riferito di aver usato marijuana una o più volte nella vita. Nel 2010 per la prima volta il tasso di uso di marijuana ha superato il tasso di uso di tabacco.

Nella stessa indagine sono state riportate le seguenti percentuali di uso di sostanze illecite tra gli studenti delle superiori una o più volte nella vita:

L’uso della Colori Solidi di Alta Outerwear 4 Autunno Chic Leisure Bavero Button Fit Manica Camicia qualit 3 Slim Anteriori Tasche Donna Suit wq4P7n e dei cannabinoidi sintetici è in crescita e di recente ha superato quello del tabacco. Anche l’uso di sostanze inalanti (da sniffare) è un problema, in particolare tra gli adolescenti più giovani.

I farmaci prescrivibili particolarmente abusati includono analgesici oppioidi (narcotici), ansiolitici e stimolanti (come metilfenidato e farmaci simili usati per il disturbo da deficit dell’attenzione).

I farmaci non prescrivibili, da banco (over-the-counter, OTC) abusati in particolar modo includono rimedi per la tosse e il raffreddore che contengono dextrometorfano. Questi farmaci sono ora abusati dagli adolescenti più di qualsiasi altra sostanza a parte alcol e marijuana. I farmaci da banco per tosse e raffreddore sono facilmente accessibili, considerati sicuri da molti adolescenti e oggi aprono la strada alla tossicodipendenza. Anche i ragazzi più giovani provano le droghe: alcuni, infatti, dichiarano di aver iniziato ad assumerle all’età di 12 anni. Molti adolescenti che sperimentano i farmaci da banco in seguito sviluppano un disturbo da uso di sostanze.

Il 3,5% circa dei giovani in questa fascia d’età indica di aver usato steroidi anabolizzanti nella vita. Nonostante l’uso di steroidi sia più comune tra gli atleti, i non atleti non sono immuni. L’uso di steroidi anabolizzanti è associato a diversi effetti collaterali, come la saldatura prematura delle placche epifisarie, con l’arresto della crescita e una bassa statura permanente. Altri effetti collaterali sono comuni sia negli adolescenti sia negli adulti.

Gli atteggiamenti che dovrebbero suscitare l’attenzione dei genitori spingendoli a discutere delle proprie preoccupazioni con il figlio e il medico includono

  • comportamento erratico

  • depressione o sbalzi d’umore

  • nuovi giri di amicizie

  • peggioramento dei risultati scolastici

  • perdita d’interesse negli hobby

I genitori che trovano droghe o oggetti associati al consumo di droghe (come cannucce, siringhe e bilance) devono condividere le proprie preoccupazioni con il figlio.

Durante le visite mediche di routine, i genitori dovrebbero aspettarsi che il medico ponga al ragazzo delle domande riservate sull’uso di sostanze. I medici possono aiutare a valutare se l’adolescente ha un disturbo associato all’uso di sostanze, a porre in atto misure adeguate o a programmare ulteriori valutazioni. Un test antidroga può essere utile in corso di valutazione, pur con notevoli limiti. I risultati degli esami delle urine possono essere negativi se la droga assunta è stata smaltita dall’organismo prima di fare l’esame, se non fa parte delle droghe rilevate da un’analisi standard o se il campione di urine è stato contaminato. A volte i risultati del test antidroga sono positivi anche in adolescenti che non hanno fatto uso di droghe (falsi positivi). Anche un test davvero positivo non indica con quale frequenza e dose viene usata la sostanza e pertanto non consente di differenziare l’uso casuale da problemi più gravi. A causa di tali limiti, un medico esperto in questo ambito deve determinare se nella data situazione il test antidroga sia necessario e i genitori devono rispettare il consiglio del medico. La richiesta da parte dei genitori di effettuare un test antidroga o di ricevere informazioni tali da violare la privacy del figlio può creare un’atmosfera di scontro e rendere involontariamente difficile per il medico la ricostruzione precisa dell’anamnesi relativa all’uso di sostanze e creare un rapporto di fiducia con il ragazzo.

Se il medico ritiene che l’adolescente abbia un disturbo collegato all’uso di sostanze, può programmare ulteriori valutazioni e mettere in conto una terapia. In generale, lo stesso trattamento impiegato negli adulti con disturbi legati all’uso di sostanze può essere utilizzato anche per gli adolescenti, personalizzandolo in base alle esigenze del ragazzo. Gli adolescenti dovrebbero essere assistiti da programmi e terapisti specializzati nel trattamento di pazienti della loro fascia d’età. In generale, gli adolescenti non dovrebbero essere inclusi nei programmi per gli adulti.

Per ulteriori informazioni